Lamezia Comics & Co… 2015

Grazie alle oltre 10.000 presenze registrate nell’edizione del 2015 (11-13 settembre) il Lamezia Comics & Co… si conferma ancora una volta tra le fiere del fumetto più importanti e più amate del Sud d’Italia.

Una sapiente riorganizzazione degli spazi del complesso monumentale San Domenico ha dato maggiore respiro alle aree dedicate agli artisti e a quelle dedicate  alle attività commerciali e ai games, mentre la conquista dell’antistante Piazzetta San Domenico, che ha ospitato i concerti serali e gli spettacoli di animazione e di intrattenimento, tra cui l’immancabile cosplay contest,  ha favorito una maggiore partecipazione  di tutta la città.

Gli appassionati hanno avuto la possibilità di incontrare per la prima volta al Lamezia Comics & Co… artisti quali Alessandro Vitti, Stefano Bosi Fioravanti, Elena Casagrande, Antonio Nonnato, Ignazio Piacenti, Riccardo Pieruccini.

Straordinarie conferme sono state del resto Daniela Di Matteo, Anna Leotta, Tina Valentino, Antonio Federico e l’Accademia del Fumetto di Reggio Calabria, Umberto Giampà, Gianluca Gugliotta, Francesco Polizzo, Salvo Di Marco, Antonio Pirrotta e Alessandra Ragusa, fondatori della Grafimated Cartoon e responsabili della Scuola del Fumetto di Palermo. Graditissimi ritorni, invece, quello di Luca Maresca, di Pasquale Qualano e di Gaspare Orrico. Tra gli artisti locali emergenti oltre alle conferme di Danilo Sirianni, in arte Zed, e di Dick e Cock, ampio spazio hanno avuto Agostino Massimo Mano e Antonio Cittadino, Aldo Barrese, Lorenzo Cantarella, Marianovella Sinicropi e Giusy Morabito.

Alla famiglia del Lamezia Comics & Co… nell’edizione 2015 si sono aggiunti inoltre diversi protagonisti del mondo del Web, tra cui Mirko Olivieri, fondatore di Verticalismi, il più importante web magazine dedicato al fumetto indipendente ed emergente che ha lanciato autori come Mirka Andolfo e fa sfogare la vena creativa di grandi nomi come Roberto Recchioni, e direttore allo stesso tempo di Verticomics, un’applicazione per la lettura su smartphone delle strisce a fumetti, Alessandro Apreda alias Dr. Manhattan, uno dei blogger più seguiti d’Italia, e Stefano Avvisati, curatore di Batman Crime Solver, blog che si occupa a 360 gradi del Cavaliere Oscuro.

Anteprima assoluta presentata al Lamezia Comics & Co… 2015  è stato il fumetto Ernest Egg e il Canto di Ligea, prima avventura andata in stampa del cacciatore di leggende Ernest Egg, nato dalla penna di Francesco Polizzo e di Stefano Bosi Fioravanti e disegnato da Antonio Nonnato, che ha curato anche la realizzazione del manifesto di questa settima edizione.

Anticipando la pubblicazione del libro – diario di viaggio e del cortometraggio in stop-motion, il fumetto Ernest Egg e il Canto di Ligea, realizzato appositamente per  il Lamezia Comics & Co…, presenta una  storia che coinvolge, secondo Polizzo,  ” […] anche Ligea, simbolo della città di Lamezia Terme, luogo a cui sono legato da tempo” e che “[…] senza l’entusiasmo della Crew che ogni anno organizza la manifestazione […] non avrebbe visto la luce così velocemente”.

L’area mostre inoltre, oltre ad ospitare la III edizione del  “Premio Fiorella Folino”, ha visto l’altra esclusiva del Lamezia Comics & Co… 2015  e cioè la mostra itinerante Sulla stessa barca  – Il fumetto incontra i popoli in fuga curata dall’associazione culturale “Fumettomania Factory” di Barcellona Pozzo di Gotto e dal suo fondatore Mario Benenati, una mostra collettiva che è allo stesso tempo vendita di opere e raccolta fondi per il progetto a favore dei minori non accompagnati sbarcati a Lampedusa lanciato dall’associazione “Ai. Bi. Amici dei Bambini”, a cui il Lamezia Comics & Co… ha fortemente voluto partecipare.

Non potevano mancare infine i festeggiamenti per il trentennale di un grande film che ha segnato l’adolescenza di molti: Ritorno al futuro (Back to the future). Oltre all’immancabile proiezione del film interpretato da Michael J. Fox e da Christopher Lloyd la serata musicale del venerdì sera ha visto la riproposizione del ballo Incanto sotto il mare con la ricostruzione di alcune delle scene più famose del film, gli abiti a tema e la musica rock anni 50/60 del gruppo lametino Kitty Cat Combo.

Alla ricerca di nuove informazioni?

Contattaci o leggi cosa ci passa per la testa...