Lamezia Comics & Co… 2010

Il Lamezia Comics & Co… diventa nella sua seconda edizione (17-20 giugno 2010)

un vero e proprio contenitore di eventi. Ospitata nuovamente nel complesso monumentale San Domenico, la manifestazione vede aumentare e crescere le iniziative in programma così come il numero degli ospiti presenti.

Da ricordare Lelio Bonaccorso, giovane artista originario di Messina, proveniente dalla Scuola di fumetto di Palermo e autore insieme a Marco Rizzo di Peppino Impastato. Un giullare contro la mafia, fumetto che racconta la vicenda umana e politica di Giuseppe Impastato nell’ultimo anno della sua vita, il 1978, quando viene assassinato per mano della mafia. L’incontro con l’autore e  la possibilità di poter ammirare i disegni che compongono il fumetto, in cui Peppino Impastato ritratto alla conduzione della trasmissione satirica Onda Pazza, in onda sull’emittente “Radio Aut” di Cinisi, usa l’arma dell’ironia e dello sfottò, come un giullare che mette a nudo ciò che tutti vedono ma che nessuno ha il coraggio di denunciare, danno al Lamezia Comics & Co… una connotazione sociale molto forte confermando l’intenzione dei ragazzi della Mediateca Regionale di Lamezia Terme e del Comitato Giovanile Lametino di voler trasmettere, come già nella prima edizione,  messaggisociali e culturali forti ediretti.

Presente per tutta la durata della fiera anche Andrea Scoppetta, autore fra l’altro di Fujiko o Margot per la collana Lupin III Millenium e del video Canzone su Londra dei 24 Grana, che presenta il fumetto Sereno su gran parte del Paese. Una favola per Rino Gaetano, in cui racconta il mondo in rima e versi del cantautore Rino Gaetano prematuramente scomparso nel 1981.

Nell’area mostre, cuore pulsante dell’edizione 2010, oltre alle tavole di Lelio Bonaccorso e di Andrea Scoppetta, è possibile ammirare anche le opere di artisti di livello nazionale quali Libero Ermetti, disegnatore Walt Disney Italia, Anna Leotta, illustratrice di libri per bambini e Raffaele Stumpo, noto per le sue miniature  e vincitore negli anni di oltre venticinque premi a livello internazionale.

La seconda edizione del Lamezia Comics & Co…

è caratterizzata anche  dall’ampliamento dell’offerta formativa. Accanto  all’Accademia del fumetto Reggiocomix  si registra infatti anche la presenza della Scuola Internazionale di Comics, una delle più importanti scuole italiane di fumetto, con il suo direttore Dino Caterini e due nomi illustri del settore, quali Paolo Elutieri Serpieri e Gianfranco Tartaglia (Passepartout) che lo hanno accompagnato in fiera.

A grande richiesta viene aumentato poi il numero dei film proiettati e quello degli stand delle fumetterie e dei negozi del settore che vengono presi letteralmente d’assalto dai visitatori che non aspettano altro.

Novità di quest’anno inoltre un festival musicale ispirato alle sigle dei cartoni animati nato dalla volontà degli organizzatori di sostenere le band locali dando loro un palco su cui potersi esibire.

E per la prima volta in Calabria i cosplayer!!!

L’ edizione 2010 del Lamezia Comics & Co… ha avuto infatti il merito di realizzare in Calabria, per la prima volta, un evento sul Cosplay, l’arte ‘giapponese’ di travestirsi ed immedesimarsi nel proprio personaggio di fantasia molto in voga anche tra i ragazzi italiani. Evento conclusivo della manifestazione è la sfilata/concorso che vuole premiare  l’ingegnosità  “artigiana” del cosplayer,  la sua abilità di immedesimarsi nel personaggio scelto e le sue qualità interpretative. Premio per il miglior cosplayer in assoluto è la possibilità di visitare il Lucca Comics and Games 2010, la principale fiera del fumetto in Italia.

Complice anche l’ingresso totalmente gratuito la seconda edizione del Lamezia Comics & Co… conferma il grande successo di pubblico dell’ edizione precedente con la presenza in fiera di circa 4.000 visitatori.

Alla ricerca di nuove informazioni?

Contattaci o leggi cosa ci passa per la testa...