Lamezia Comics & Co…2009

Il Lamezia Comics & Co… nasce da un sogno …

Il sogno di Angelo Grandinetti (presidente dell’Associazione Culturale Attivamente) …  e da un paio di amici  che nel 2009 hanno deciso di trasformare quel sogno in realtà.

Grande appassionato di fumetti, Angelo, da ragazzo, non ha mai potuto partecipare ad una fiera del fumetto per via della lontananza. Il sogno di poter visitare finalmente  una fiera si è realizzato da adulto grazie ad alcuni amici che, impegnati nel campo dell’associazionismo culturale e nella promozione delle politiche giovanili, hanno deciso di realizzare quel sogno organizzando una fiera del fumetto proprio nella sua città. L’11 giugno 2009 da un manipolo di ragazzi appassionati di fumetto e di cultura nasce quindi ufficialmente il Lamezia Comics & Co…

La prima fiera del fumetto a cui Angelo ha partecipato è stata allora il Lamezia Comics & Co…, la fiera che per primo ha ideato e che ha contribuito ad organizzare nella propria città per dare la possibilità a tutti quei ragazzi che non possono spostarsi di avvicinarsi all’appassionante mondo del fumetto. Una passione per il fumetto che Angelo ha saputo trasmettere ai ragazzi che hanno visitato quella prima fiera e che da allora lo accompagnano in questa avventura.

La prima edizione del Lamezia Comics & Co…  (11-14 giugno 2009)

organizzata dalla Mediateca Regionale di Lamezia Terme e dal Comitato Giovanile Lametino, in collaborazione con l’Accademia del Fumetto e delle Arti figurative di Reggio Calabria, Reggiocomix, si è svolta in una location insolita ma molto suggestiva: il complesso monumentale di San Domenico, un ex convento dei frati domenicani, perfettamente integrato ed armonizzato nel centro storico della città.

Nonostante la mancanza di esperienza degli organizzatori e le pochissime risorse economiche a disposizione, la fiera ha registrato la presenza di circa 2500 visitatori. Il merito di tutto ciò va ai numerosi ospiti presenti, alcuni dei quali conosciuti e apprezzati anche a livello internazionale, come per esempio Lucio Parrillo, fumettista Marvel Italia, che ha esposto nell’area mostre e a cui si deve la locandina della manifestazione.

Ospite d’onore è stato Ivo Milazzo,

disegnatore dell’indimenticabile Ken Parker,  che ha promosso l’iniziativa Una firma per il fumetto, iniziativa popolare a sostegno dell’integrazione alla Legge sul Diritto d’Autore n°633 del 22 Aprile 1941, a tutela degli autori che operano nel campo del fumetto. In programma inoltre diverse lezioni mirate all’ apprendimento dell’arte del disegno a fumetti e dell’animazione tenute dai docenti e dai collaboratori dell’Accademia del Fumetto e delle Arti figurative di Reggio Calabria e conferenze su tematiche quali la genesi del fumetto, il panorama creativo in Italia e l’aspetto cinematografico del fumetto.

Presente anche una piccola area vendite destinata alle fumetterie ed alle case editrici e, per la gioia dei più piccini, un’area intrattenimento popolata da caricaturisti, animatori e artisti di vario genere.  Ampio spazio concesso anche al cinema d’animazione con la proiezione di film che non hanno avuto una distribuzione così capillare da poter essere visti e conosciuti da un’ampia platea ma che intendono veicolare importanti messaggi sociali e culturali, tra questi Il Cavaliere oscuro e soprattutto Persepolis.